BENEFICIARI

    Possono beneficiare dell’agevolazione tutte le imprese ubicate sul territorio nazionale, iscritte alla CCIAA che non abbiano ottenuto l’ammissione ai Bandi ISI 2017-2018-2020.

    È prevista una specifica linea di finanziamento per le seguenti categorie:

    • raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti
    • recupero e preparazione per il riciclaggio dei materiali (codice Ateco E38)
    • risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti (codice Ateco E39)
    • micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli (asse agricoltura)

    DESCRIZIONE INTERVENTO

    L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 65% delle spese ammissibili nel limite massimo del contributo pari ad € 130.000,00, in regime “de minimis”.

    Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

    • Progetti di investimento
    • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
    • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
    • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
    • Progetti per micro e piccole imprese del settore rifiuti
    • Progetti per imprese operanti in agricoltura

    Le imprese possono presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva per una sola tipologia di progetto, tra quelle sopra indicate, in una sola Regione o Provincia Autonoma.

    SPESE AMMISSIBILI

    Sono ammesse a finanziamento le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso e indispensabili per la sua completezza, nonché le eventuali spese tecniche, entro i limiti precisati negli appositi allegati.

    Le spese devono essere sostenute dall’impresa/ente richiedente i cui lavoratori e/o titolare beneficiano dell’intervento e devono essere documentate.

    Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti NON realizzati e NON in corso di realizzazione alla data di chiusura del bando.

    SPESE NON AMMESSE AL FINANZIAMENTO

    • acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing)
    • acquisto di beni usati
    • altre spese specificatamente indicate nel bando

    TERMINI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

    I progetti approvati devono essere realizzati e rendicontati entro 365 giorni dalla data di comunicazione di esito positivo della verifica tecnico/amministrativa di INAIL.

    MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE

    Bando a prenotazione telematica (click day) con soglia minima di ammissibilità, pari a 120 punti.

    CUMULABILITÀ CON IL BANDO INAIL

    Contributo assegnato in “regime de minimis”. NON cumulabile con altri finanziamenti pubblici sul progetto oggetto della domanda. CUMULABILE con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito.

    SCADENZE

    Apertura della procedura informatica

    2 MAGGIO 2022

    Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda

    16 GIUGNO 2022
    ORE 18.00

    Download codici identificativi

    23 GIUGNO 2022

    Pubblicazione regole tecniche per l’inoltro della domanda online

    12 SETTEMBRE 2022

    Click Day

    da definire

    Pubblicazione elenchi cronologici provvisori

    14 giorni dopo il click day

    Completamento della documentazione per gli ammessi al click day

    Da definire